Autorizzazioni

L’apertura dell'attività è soggetta ad autorizzazione che viene rilasciata dal Comune dove è ubicato l’esercizio. 

Il trasferimento di sede è soggetto a SCIA, mentre è soggetto ad autorizzazione nel caso in cui riguardi il passaggio da una zona non sottoposta a programmazione ai sensi dell’articolo 62 a una zona interessata dalla medesima programmazione.

Il rilascio dell’autorizzazione è subordinato all'accertamento dei requisiti morali e professionali, al rispetto dei criteri stabiliti dai comuni sulla base degli indirizzi regionalie in base a :
  • disponibilità da parte dell’interessato dei locali nei quali intende esercitare l’attività;
  • indicazione, in caso di società, dell’eventuale preposto all’esercizio;
  • notifica sanitaria prevista per le imprese alimentari e al certificato di prevenzione incendi, ove previsto;
  • accertamento della conformità dei locali ai criteri stabiliti dal decreto del Ministro dell’interno 17 dicembre 1992, n. 564 (Regolamento concernente i criteri di sorvegliabilità dei locali adibiti a pubblici esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande).

Continua a leggere> > >

L’attività di somministrazione di alimenti e bevande è esercitata nel rispetto delle disposizioni in materia edilizia, urbanistica, igienico-sanitaria, di sicurezza, di prevenzione incendi, di inquinamento acustico.

L’autorizzazione è rilasciata a tempo indeterminato ed ha validità limitatamente ai locali in essa indicati.

Entro trenta giorni dal rilascio dell’autorizzazione il Comune comunica gli estremi, anche in via telematica, al Prefetto, al Questore, alla zona territoriale competente dell’ASUR e alla CCIAA.

Gli esercizi di somministrazione aperti al pubblico autorizzati possono vendere per asporto i prodotti per i quali sono stati autorizzati alla somministrazione e sono abilitati all'installazione e all'uso di apparecchi radiotelevisivi ed impianti per la diffusione sonora e di immagini, nonché di giochi, nel rispetto delle disposizioni previste dalle leggi di settore.

L’installazione di distributori automatici per la somministrazione di alimenti e bevande in locali aperti al pubblico esclusivamente adibiti a tale attività è soggetta alle medesime disposizioni  fatto salvo la segnalazione certificata di inizio attività.


Normativa Regionale
Regolamenti
    • REGOLAMENTO REGIONALE 04 agosto 2011, n. 5
    • Disciplina delle attività di somministrazione di alimenti e bevande, in attuazione del Titolo III della legge regionale 10 novembre 2009, n. 27 (Testo unico in materia di commercio)
Delibere e Decreti
    • DDPF n. 477 del 29.11.11
    • Concessione contributi perla funzionalità e l’organizzazione delle Associazioni dei consumatori e utenti,iscritte nel registro regionale


      DDPF n. 477 del 29.11.11 – contiene la modulistica da utilizzare per laconcessione di contributi regionali per la funzionalità e l’organizzazionedelle associazioni dei consumatori iscritte al registro regionale

    • DDPF n. 478 del 29.11.11
    • Concessione contributi perla realizzazione di progetti di attività delle Associazioni dei consumatori eutenti, iscritte nel registro regionale


      DDPF n. 478 del 29.11.11 – contiene la modulistica da utilizzare per laconcessione di contributi regionali per la realizzazione di progetti diattività delle associazioni dei consumatori iscritte al registro regionale

       

    • Delibera n. 1147 del 03.10.2016
    • Approvato il documento che integra quello del 24.03.2016 sulla individuazione della data di inizio delle vendite di fine stagione

    • Delibera n. 1149 del 03.10.2016
    • Con delibera n. 1149 del 03.10.2016 è stato recepito il documento unitario delle regioni e province autonome contenete le linee guida,i bandi e i facsimile domande per le concessioni in scadenza nei mercati.

    • Delibera n. 1148 del 03.10.2016
    • Con delibera n. 1148 del 03.10.2016 è stato recepito ildocumento unitario delle regioni e province autonome concernente i criteri daapplicare alle procedure di selezione per assegnare aree pubbliche ad attivitàartigianali, di somministrazione e bevande e di rivendita di quotidiani eperiodici

    • Delibera Giunta Regionale n. 1097 del 01/08/2011
    • Regolamento regionale di competenza della Giunta regionale concernente: "Disciplina delle attività di somministrazione di alimenti e bevande, in attuazione del Titolo III della LR n. 27/2009 (Testo unico in materia di commercio)".
    • Delibera Giunta Regionale n. 1805 del 21/12/2010
    • Richiesta di parere alla commissione assembleare competente ed al Consiglio delle autonomie locali sullo schema di deliberazione concernente: "Disciplina della somministrazione di alimenti e bevande di cui al titolo III della LR 27/09 (Testo unico in materia di commercio)"