Aree Pubbliche

Il commercio su aree pubbliche è l’attività di vendita di merci al dettaglio (alimentari e non alimentari, somministrazione di alimenti e bevande) che si svolge sulle aree pubbliche, comprese quelle del demanio marittimo o sulle aree private delle quali il comune abbia la disponibilità, attrezzate o meno, coperte o scoperte.

Si intende per:

AREE PUBBLICHE le strade, i canali, le piazze, comprese quelle di proprietà privata gravate da servitù di pubblico passaggio ed ogni altra area di qualunque natura destinata ad uso pubblico.

POSTEGGIO parte di area pubblica o di area privata della quale il comune abbia la disponibilità che viene data in concessione all'operatore autorizzato all'esercizio dell'attività commerciale.

MERCATO area pubblica o privata della quale il comune abbia la disponibilità, composta da più posteggi, attrezzata o meno e destinata all'esercizio dell'attività per uno o più o tutti i giorni della settimana o del mese per l'offerta integrata di merci al dettaglio, la somministrazione di alimenti e bevande, l'erogazione di pubblici servizi.

Continua a leggere> > >

L'attività di commercio su Aree Pubbliche può essere svolta su posteggio fisso (autorizzazione tipo a) o in forma itinerante (autorizzazione tipo b).


AUTORIZZAZIONE DI TIPO A

serve per esercitare il commercio su aree pubbliche con la concessione di posteggio nei mercati del territorio comunale. La concessione del posteggio è valida per 10 anni e può essere rinnovata. Se rilasciata per subingresso o per sostituzione di quella rinunciata o revocata ha una durata uguale al periodo residuo della concessione originaria. 

L'autorizzazione può essere rilasciata a persone fisiche o a società regolarmente costituite ed abilita all'esercizio dell’attività in forma itinerante negli altri comuni della provincia ed alla partecipazione alle fiere sia sul territorio comunale che nazionale.


AUTORIZZAZIONE DI TIPO B

Può essere rilasciata a persone fisiche o a società regolarmente costituite dal Comune di residenza del richiedente, se persona fisica, dal comune ove la società ha la sede legale oppure dal comune nel quale il richiedente intende avviare l’attività e abilita:

  • all'esercizio del commercio in forma itinerante su tutto il territorio nazionale (ovvero con sosta per il tempo massimo di un'ora nello stesso punto e successivo spostamento di almeno 500 mt.); 
  • alla vendita al domicilio dei consumatori e nei locali ove essi si trovano per motivi di lavoro, di studio, di cura o di intrattenimento o svago; 
  • alla partecipazione alle fiere sia sul territorio comunale che nazionale. 
Normativa Nazionale
    • Legge 31 luglio 2005, n. 155
    • Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, recante misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale" (G. U. n. 177 del 1 agosto 2005)
    • Legge 7 agosto 1990 n. 241
    • Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi. (GU n.192 del 18-8-1990 )
Normativa Regionale
Regolamenti
    • REGOLAMENTO REGIONALE 04 dicembre 2015, n. 8
    • Disciplina delle attività di commercio su aree pubbliche, in attuazione del Titolo II, Capo II, della legge regionale 10 novembre 2009, n. 27 (Testo unico in materia di commercio)
Delibere e Decreti
    • DGR n. 1581/2016
    •  

      Con dgr n. 1581/2016 sono state apportate modifiche ai regolamenti regionali n. 1/2015 (regolamento sede fissa) e 8/2015 (regolamentoaree pubbliche)

       

    • Decreto n 334 del 2016 Ambulanti
    • Approvazione dell’avviso delle procedure di selezione, delfac-simile dei Bandi pubblici e dei fac-simile di domanda per le assegnazionidelle concessioni ai fini dell’esercizio di attività commercio su areepubbliche

    • Decreto n.320/2016 Artigiani Sab Edicole
    • Procedure di selezione, e fac-simile Bando pubblico e domanda per le assegnazioni delle concessioni ai fini dell’esercizio diattività artigianali, di somministrazione di rivendita di quotidiani eperiodici

    • DDPF n. 477 del 29.11.11
    • Concessione contributi perla funzionalità e l’organizzazione delle Associazioni dei consumatori e utenti,iscritte nel registro regionale


      DDPF n. 477 del 29.11.11 – contiene la modulistica da utilizzare per laconcessione di contributi regionali per la funzionalità e l’organizzazionedelle associazioni dei consumatori iscritte al registro regionale

    • DDPF n. 478 del 29.11.11
    • Concessione contributi perla realizzazione di progetti di attività delle Associazioni dei consumatori eutenti, iscritte nel registro regionale


      DDPF n. 478 del 29.11.11 – contiene la modulistica da utilizzare per laconcessione di contributi regionali per la realizzazione di progetti diattività delle associazioni dei consumatori iscritte al registro regionale

       

    • Delibera n. 1147 del 03.10.2016
    • Approvato il documento che integra quello del 24.03.2016 sulla individuazione della data di inizio delle vendite di fine stagione

    • Delibera n. 1149 del 03.10.2016
    • Con delibera n. 1149 del 03.10.2016 è stato recepito il documento unitario delle regioni e province autonome contenete le linee guida,i bandi e i facsimile domande per le concessioni in scadenza nei mercati.

    • Delibera n. 1148 del 03.10.2016
    • Con delibera n. 1148 del 03.10.2016 è stato recepito ildocumento unitario delle regioni e province autonome concernente i criteri daapplicare alle procedure di selezione per assegnare aree pubbliche ad attivitàartigianali, di somministrazione e bevande e di rivendita di quotidiani eperiodici

    • Delibera di Giunta n. 1043 del 30/11/2015
    • Con la Delibera di Giunta n. 1043 del 30/11/2015 è stato approvato il regolamento regionale n. 8 del 04/12/2015 concernente: Disciplina delle attività di commercio su aree pubbliche, in attuazione del Titolo II, Capo II della L.R. 10 novembre 2009, n. 27 (Testo Unico in materia di commercio).
    • Delibera Giunta Regionale n. 1806 del 21/12/2010
    • Richiesta di parere alla commissione assembleare competente ed al Consiglio delle autonomie locali sullo schema di deliberazione concernente: "Disciplina del commercio su aree pubbliche in attuazione del titolo II capo II della LR 27/09 (Testo unico in materia di commercio)".